S’hann ‘nvendat tutt’ ‘e cos’! #Berlusconi e le folle adoranti

Berlusconi

05 agosto 2013 – by [Ci8]

Ieri ho preso una pausa. Rivedi gli amici che tornano per le ferie, ti fai un paio di Campari con una fettina di arancia (ma non il ghiaccio), parli delle tue avventure all’estero, fai un po’ di gossip sugli altri del gruppo, ricordi anche i tempi in cui eri un bambino e non capivi una mazza, ma eri felice, avevi un pallone e la merenda preparata dai nonni.

Questa pace non può durare a lungo. Si inizia a parlare di politica. Anzi, no, si parla di Berlusconi, che è il succo della politica degli ultimi 20 anni. Spunta lo smartphone di turno e la frase “Oh, guardate qui! Non ci si crede!

No, non volevo crederci. Avevo fatto di tutto per evitarlo ed invece eccolo lì, il piagnone pregiudicato che dice di essere trattato diversamente dagli altri delinquenti, ma non si rende conto di quanto sia fortunato, visto che non a tutti i pregiudicati è concesso il lusso di parlare in tv per 9 minuti senza contraddittorio, di poter far cadere il Governo quando gli pare, di tenere comizi in cui dice di essere innocente, quando ben 3 gradi di giudizio hanno detto chiaramente “No, sei un malfattore”.

Non mi scandalizza lui e non mi scandalizzano nemmeno i suoi eletti, affaristi e incompetenti, uomini d’affari e donne in carriera che lo adorano e sono disposte ad umiliarsi (salvo poi chiedere maggior rispetto per le donne, e io mi vergogno di essere donna quanto loro, le donne meritano una più degna rappresentanza nelle istituzioni). Mi preoccupano i giovani, pagati o meno per fare i figuranti poco importa. Mi chiedo di quale estrazione sociale siano, perchè se son tutti figli di papà ci può stare che lo supportino e lo adorino, ne va del loro benessere. Ma gli altri, cosa hanno ricevuto in questi anni da Silvio?

Quando ho sentito parlare di manifestazione ho pensato poi che l’età media sarebbe stata tale per cui, in caso di guerra civile (Bondi docet), si sarebbero messi a lanciare le dentiere contro i facinorosi difensori, quelli sì, della libertà e della democrazia che avessero deciso per una contro-manifestazione (per fortuna non verificatasi).

Non sanno nemmeno il motivo per il quale il loro leader supremo è condannato. Non sanno un emerito cazzo. Sanno quello che gli raccontano. Come pecore seguono il pastore e poco importa se le butterà dal burrone per poterlo riempire e passare dall’altro lato senza fatica, loro si butteranno.

Non posso tollerare che il mio voto valga quanto il loro.

Indro Montanelli disse di Berlusconi

“E’ il bugiardo più sincero che ci sia, è il primo a credere alle proprie menzogne. E’ questo che lo rende così pericoloso. Chiagne e Fotte dicono a Napoli di quelli come lui”

Tutti sanno che per mentire agli altri è necessario mentire prime a sé stessi. Solo così tutti crederanno alla “verità delle bugie”.

**

TUTTO IL FANGO MINUTO PER MINUTO

Blog: https://tuttoilfangominutoperminuto.wordpress.com/
Facebook:  https://www.facebook.com/pages/Tutto-il-Fango-Minuto-Per-Minuto-la-Controinformazione-a-Cinque-Stelle/471981799541447
Youtubehttp://www.youtube.com/user/TUTTOilFANGOminXmin
Twitter https://twitter.com/TutFANGOminXmin
Skype: tuttofangominutoxminuto
Mailtuttoilfangocontrom5s@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...