Processo #Mediaset: se #Berlusconi sarà condannato, un ristorante italiano in Irlanda offrirá da bere a tutti !

IMG-20130724-WA000024 luglio 2013 – by {ThElMan}

Se mai Berlusconi dovesse essere davvero condannato definitivamente per il processo Mediaset, resistereste alla voglia di brindare e offrire da bere agli amici? Beh, probabilmente no, perché dopo una notizia del genere, stappare qualche bottiglia in compagnia fa bene davvero al morale.

Ma se ad offrire da bere a tutti é il titolare di un ristorante, allora la cosa fa davvero notizia.

Accade in Irlanda, dove il MOMA (questa la sua pagina Facebook ), un ristorante italiano di Roscommon, un piccolo paesino della campagna irlandese, offrirà da bere a tutti coloro che si presenteranno vestiti con un effige tricolore, qualora il Cavaliere venisse condannato anche in Cassazione.

Ma perché tutto questo? Perché un evento così sensazionale? Forse perché da anni la reputazione degli italiani all’estero è stata a dir poco distrutta e massacrata da personaggi grevi e negativi come Berlusconi. Della serie “se non bastava già la Mafia a fare dell’italiano all’estero una figura poco raccomandabile, perché non metterci anche il buon Silvio” ?

Per far capire che gli italiani non sono tutti berlusconiani, nonostante continuino a votarlo 9 milioni di persone, e che anzi, chi vive all’estero forse ci vive proprio per colpa sua, allora Vincenzo e Massimo Morelli, titolari del MOMA, hanno deciso di prendersi una rivincita contro il Cavaliere.
Cosa accadrà al MOMA? Ne abbiamo parlato direttamente con Vincenzo, il titolare, e gli abbiamo fatto qualche domanda, incuriositi da questa iniziativa a dir poco originale.

Vincenzo, da quanto vivi in Irlanda?
Sono nato in Irlanda, come tutti i miei fratelli e sorelle, i miei genitori sono venuti qui fine anni 40. Mio padre e mia madre si sono messi in proprio nel 1962 aprendo il loro primo Fish n’ Chips e da allora abbiamo seguito l’attività di famiglia, con una breve parentesi.

Ma sei mai tornato in Italia? Se sì, cosa c’era dell’Italia che non andava?
Il legame con l’Italia è sempre stato forte, ho sempre desiderato farci ritorno, rimanerci e sinceramente ci ho provato. E così ho fatto, agli inizi degli anni ’90. Mi sono trasferito con tutta la mia famiglia nel paese d’origine, ho investito i miei risparmi nel settore dei trasporti, pubblico e privato. Diciamo così. So sulla mia pelle, cosa significa quando lo Stato tarda a pagare i debiti nei confronti della PMI. Avevo a che fare con lo Stato ogni giorno. L’attività, inizialmente, non andava per niente male. Era col tempo che le cose sono peggiorate, sempre più. Vantavo crediti nei confronti dello Stato che francamente diventavano sempre più insostenibili. Ma i ritardi dei pagamenti lo erano ancora di più. Per non parlare della burocrazia.
Ecco, l’entrata in scena di Berlusconi in quel momento sembrava la soluzione. L’uomo giusto al momento giusto. Un imprenditore capisce cosa vuol dire fare l’imprenditore, o almeno pensavo che fosse così. Ammetto che, non conoscevo molto lui né tanto meno la sua storia, a me interessava cosa potesse fare per rendere la vita più facile alla categoria. Più passavano gli anni, più mi rendevo conto che decidere di tornare in Italia era stato un grande errore. Si succedeva un Governo dopo l’altro, ma la situazione peggiorava di volta in volta.
Sia chiaro, penso che i due maggiori Partiti abbiano pari responsabilità, politicamente parlando. Poi quando sono cominciati ad arrivare i guai giudiziari di Berlusconi, là ho capito che l’agenda politica aveva solo una priorità. Inizialmente, mi ero fatto l’idea che era un accanimento contro la persona. Da quando sono tornato in Irlanda, ormai sono 12 anni, mi sono fatto un’altra idea, e cioè un’idea irlandese del personaggio. Al di la di tutto, la realtà è che un Paese è fermo per colpa di una persona e quello che mi sconvolge di più, è che gli italiani non lo vedono. Sembrano narcotizzati.

Ma non sono solo io a pensarlo. Il 99% della mia clientela irlandese la pensa così, non capiscono come si possa tenere fermo una Nazione per una persona !

Lo sai, vero, che potresti ritrovarti Berlusconi anche qui in Irlanda visto che è indagato?
Si ho letto, una questione di frode fiscale per una cifra di € 500.000.000 ma ormai non mi scandalizzo più di niente.. Probabilmente anche la magistratura irlandese sono delle toghe rosse. Immagino che organizzeranno una bella manifestazione di protesta davanti al tribunale di Dublino. Non si sa mai !

Parliamo dell’evento che vuoi organizzare nel tuo locale. Se non sbaglio si chiamerà BBB, che significa?
B.B.B. è l’acronimo di Berlusconi Behind Bars, che letteralmente significa Berlusconi Dietro le Sbarre. L’evento è una cosa piuttosto goliardica, in puro stile irlandese.

Da cosa nasce?
Non si vuole festeggiare la condanna definitiva di Berlusconi, bensì, la liberazione dell’Italia da un ventennio di non politica, di stallo, di degrado. Anche se a mio modo di vedere le cose, le conseguenze di questo periodo storico, avrà strascichi per qualche anno a venire. I danni sono immensi. Vede, io ho avuto la fortuna di non aver dismesso le mie attività qui in Irlanda quando mi sono trasferito in Italia, anzi, proprio grazie a quelle ho avuto modo di ricominciare. Ma il mio pensiero va a tutta quella gente, quegli imprenditori, operai che hanno pagato con la vita il fatto di non avere avuto un’alternativa. Hanno pagato colpe non loro, ma sembra passare in secondo piano. Ed è tutta questa indifferenza nei loro confronti che a me fa più rabbia. La cosa mi sconvolge! Questa classe politica ha centinaia di persone sulla coscienza. Sicuramente, in senso lato, in caso di condanna, la vedrò come “GIUSTIZIA E’ FATTA”, anche se parzialmente.. Tuttavia Berlusconi, comunque andrà, se la passerà bene.

Speriamo di no. Ma cosa prevede, dunque, questo menù speciale? Ma sarà offerto a tutta la clientela? Oppure succede come per la Festa di San Patrizio, dove si hanno boccali gratis nei pub se ci si presenta vestiti o colorati in un certo modo?
Il menù è un’iniziativa dello Chef, ha creato piatti su misura per l’occasione. I nomi delle portate s’ispirano scherzosamente ai vari personaggi che hanno caratterizzato i guai giudiziari di Berlusconi degli ultimi anni.
Per tutti, quindi, in omaggio il vino della casa, un ottimo Dell’Utri di annata SERVITO AL FRESCO (ovviamente con 7 anni di invecchiamento) ad accompagnare un menù fatto ad hoc per l’occasione: si inizia con l’antipasto alla MINETTI, primo piatto 7 ravioli in salsa RUBY o gnocchi alla PUTTANESCA (scelta a discrezione del cliente). A seguire, per secondo una Scaloppina ALL IBERIAN accompagnata da un’insalata alla Mangano e per chiudere in bellezza, per dolce una crostatina alla Boccassini, naturalmente in salsa ai frutti di bosco, rossa come é rossa la nostra Ilda nazionale.
L’unica cosa che chiediamo ai clienti per la serata, è di venire con un indumento che abbia un riferimento al Tricolore Italiano: sciarpa, berretto, maglietta, cose di questo genere ! Noi ci mettiamo il vino. Rigorosamente italiano ! Sláinte ! Speriamo che questa volta accadrà realmente e che potremo brindare tutti insieme.

Amici tutti, che altro possiamo aggiungere.
Se avete persone care in Irlanda che hanno voglia di passare una serata in allegria, fate sapere loro che nel centro dell’Irlanda ci si sente più italiani che in Italia e, se vogliono, possono passare una serata in allegria.

**

TUTTO IL FANGO MINUTO PER MINUTO

Blog: https://tuttoilfangominutoperminuto.wordpress.com/
Facebook:  https://www.facebook.com/pages/Tutto-il-Fango-Minuto-Per-Minuto-la-Controinformazione-a-Cinque-Stelle/471981799541447
Youtubehttp://www.youtube.com/user/TUTTOilFANGOminXmin
Twitter https://twitter.com/TutFANGOminXmin
Skype: tuttofangominutoxminuto
Mailtuttoilfangocontrom5s@gmail.com

Annunci

6 thoughts on “Processo #Mediaset: se #Berlusconi sarà condannato, un ristorante italiano in Irlanda offrirá da bere a tutti !

  1. ma andate a cagare…..solo pubblicita’!!!! senza berlusconi non sapreste cosa fare…..eh si adesso Berlusconi è la causa di tutti i mail ed è per lui che siamo emigrati!! Tanto fra un po dovra’ morire…vorrei proprio vedere questi sapientoni cosa saranno in grado fare!

    • Insomma, se il nano si è rivelato il peggior governante della storia non è il caso di farne una tragedia. Possiamo lasciarcelo serenamente alle spalle senza troppe cure: in definitiva ha già fatto tutti i danni che poteva fare, con l’aiuto esplicito dei suoi supposti avversari.

      Il problema ormai è vedere se saremo in grado di cambiare qualcosa prima che ci crolli addosso tutto quanto. Non è scontato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...