Il “Comitato dei 35 Saggi” per le riforme: dalla Carta Costituzionale a quella igienica?

letta alfano inciucio05 giugno 2013 – by [Ci8]

Questi sono i nomi di coloro che, FORSE, cercheranno di capire come rendere questo Paese addirittura peggiore di quello che è per accontentare Berlusconi mentre il Governo continuerà nella sua opera di economia creativa, togliendo ai poveri e regalando sempre ai ricchi, coperti dai media che omettono, quando non la falsificano, la realtà delle proposte fatte.

Informeremo sulle azioni che intendono intraprendere senza interpellare chi quelle azioni le subirà se non alla fine del lungo percorso che questo tipo di riforma richiede: 6 mesi di chiacchiere tra senato e camera con doppia approvazione con stop di 3 mesi tra una e l’altra. Prendono tempo e, soprattutto, perdono tempo.

E, ovviamente, sono tutti stipendiati e con benefit.

  1. Michele Ainis (Università Roma 3);
  2. Augusto Barbera (Università di Bologna);
  3. Beniamino Caravita di Toritto (Università la Sapienza Roma);
  4. Lorenza Carlassare (Università di Padova);
  5. Elisabetta Catelani (Università di Pisa);
  6. Stefano Ceccanti (Università Roma 3);
  7. Ginevra Cerrina Feroni (Università di Firenze);
  8. Enzo Cheli (presidente emerito Corte costituzionale);
  9. Mario Chiti (Università di Firenze);
  10. Pietro Ciarlo (Università di Cagliari);
  11. Francesco Clementi (Università di Perugia);
  12. Francesco D’Onofrio (Università La Sapienza Roma);
  13. Giuseppe de Vergottini (Università di Bologna);
  14. Giuseppe Di Federico (Università di Bologna);
  15. Mario Dogliani (Università di Torino);
  16. Giandomenico Falcon (Università di Trento);
  17. Franco Frattini (presidente della Società italiana per l’Organizzazione Internazionale);
  18. Maria Cristina Grisolia (Università di Firenze);
  19. Massimo Luciani (Università La Sapienza Roma);
  20. Stefano Mannoni (Università di Firenze);
  21. Cesare Mirabelli (presidente emerito Corte costituzionale);
  22. Anna Moscarini (Università della Tuscia);
  23. Ida Nicotra (Università di Catania);
  24. Marco Olivetti (Università di Foggia);
  25. Valerio Onida (presidente emerito Corte costituzionale);
  26. Angelo Panebianco (Università di Bologna);
  27. Giovanni Pitruzzella (Università di Palermo);
  28. Anna Maria Poggi (Università di Torino);
  29. Carmela Salazar (Università di Reggio Calabria);
  30. Guido Tabellini (Università Bocconi di Milano);
  31. Nadia Urbinati (Columbia University);
  32. Luciano Vandelli (Università di Bologna);
  33. Luciano Violante (Università di Camerino);
  34. Lorenza Violini (Università di Milano); e
  35. Nicolò Zanon (Università di Milano)

**

TUTTO IL FANGO MINUTO PER MINUTO

Blog: https://tuttoilfangominutoperminuto.wordpress.com/
Facebook:  https://www.facebook.com/pages/Tutto-il-Fango-Minuto-Per-Minuto-la-Controinformazione-a-Cinque-Stelle/471981799541447
Youtubehttp://www.youtube.com/user/TUTTOilFANGOminXmin
Twitter https://twitter.com/TutFANGOminXmin
Skype: tuttofangominutoxminuto
Mailtuttoilfangocontrom5s@gmail.com

Annunci

3 thoughts on “Il “Comitato dei 35 Saggi” per le riforme: dalla Carta Costituzionale a quella igienica?

  1. Non c’è molto da dire.Le prospettive sono NERE a dir poco.Hanno tolto la quattordicesima ai più poveri pensionati:E’ in dubbio la tredicesima.Continuano a massacrare la sanità e il sociale.L’INPS si è rovinata incamerando enti follemente indebitati.Continuano a nascondere i veri problemi che esploderanno dopo l’estate.TUTTO CIO’ MENTE I NOSTRI POLITICI
    SI PREOCCUPANO SOLO DI COME DIFENDERE I LORO PRIVILEGI (compresi i servizi sanitari aggiuntivi di cui beneficiano
    in parlamento sempre spese del contribuente).La sanità pubblica riceve i pazienti (con comodo) ma quasi non li considera
    più.Quel poco che si riesce a ottenere è grazie all’impegno di parte degli operatori sanitari.SERVE UN VERO SCOSSONE DA
    URGENTE DA PARTE DI TUTTI ALTRIMENTI NON NE VERREMO PIU’ FUORI.LORO PENSANO SOLO A MANTENERE LE
    LORO (SPESSO) INDEBITE RICCHEZZE IMPOVERENDO I CITTADINI (ALMENO LA MAGGIOR PARTE).BISOGNA FARE
    RAPIDAMENTE QUALCHE COSA DI CONCRETO. M5S HA IL CORAGGIO DI INIZIARE CONCRETAMENTE (IN MODO CIVILE)
    A PRENDERE QUALCHE INIZIATIVA CONCRETA?

  2. Ma nelle università italiane non si fa più lezione (ammesso che i prof universitari italiani si siano mai sprecati a fare lezione)?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...