“Epurazioni” e “allontanamenti”. Lo strano linguaggio di Repubblichella 2000

epurazioni e ristrotturazioni

 

26 Aprile 2013

Il Partito Democratico é nel caos e le correnti interne sono arrivate alla battaglia finale. All’interno si promettono minacce e si minacciano espulsioni qualora non venga approvata la fiducia al Governo Letta I.

Varie segreterie locali sono giá state smantellate, caso piú eclatante quello di Roma dove “l’allontanamento di Miccoli e di 13 su 20 membri della segreteria Pd” ha cauato un vero terremoto, sapientemente nascosto dai media, relegando la notizia alla cronaca locale e con articoli che sembrano arringhe di avvocati difensori, piú che di liberi professionisti dell’informazione.

Insomma, ad oggi la situazione interna del PD é confusa, o almeno lo é per la maggioranza degli italiani; la realtá non viene raccontata in maniera esaustiva, e questo semplicemente perché non esiste nessun media che se ne sta occupando seriamente a livello nazionale (escluso il solito noto e malvagio Fatto Quotidiano).

Peró risultava chiara e lampante la posizione dell’italiano medio, moderato e teledipendente, di fronte all'”epurazione” che il Fhurer Grillo ha operato nei confronti di ben 2 attivisti del MoVimento, ovvero Salsi e Favia, ritirando loro l’autorizzazione all’uso del simbolo: i grillini son fascisti.

É dicembre 2012 e giornali e TV sono lanciati, come il cane si lancia sull’osso, sulla notizia dell’anno: Grillo epura il M5S. Le prime pagine di tutti i media sono impregnate di parole come “dittatura di Grillo”, “repressione delle libertá di espressione” e “il fascismo del MoVimento Cinque Stelle”.  É una caporetto mediatica che porta un distaccamento ancora maggiore tra base M5S e detrattori vari.

La parola EPURAZIONE é utlizzata con nonchalance, i grillini massacrati sull’altare dei titoloni e dei profuimati assegni mensili staccati grazie ai contributi pubblici per l’editoria. Il MoVimento é il male assoluto, a dicembre 2012.

Questa mattina, invece, la prima pagina di Repubblichella 2000, dopo che in questi giorni non si é parlato altro di scissione ed espulsioni dal PD, decide bene di parlare di altro. Per caritá, si parla di Governo Letta I e di nomine e mercatino della fiducia, ma per magia, in tutta la prima pagina del quotidiano on line piú letto in Italia, non é presente nessun riferimento a questi “allontanamenti”.

Allontanamenti ed Epurazioni. E demolizioni (controllate) del consenso popolare.

Questa é l’informazione che abbiamo in Italia, anzi, che subiamo, e senza che nessuno se ne lamenti, se non i soliti amanti del complottismo che ci tengono a ricordare, peró, che se siamo 57esimi nella classsifica del rapporto 2013 di RSF (Reporter senza Frontiere)  un motivo ci sará.

{ThElMan}

Annunci

2 thoughts on ““Epurazioni” e “allontanamenti”. Lo strano linguaggio di Repubblichella 2000

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...