Gli schiavi di Grillo. Tutti i compromessi del potere.

grillo_a_wired_it___il_prossimo_premier_sar___passera__8052

24 Aprile 2013

Quando nel gennaio del 2013 ascoltai la prima volta le parole “impresentabili” e “liste pulite“, annunciate in TV da una voce che non era esattamente quella di Beppe Grillo, saltai sulla sedia; il Cav. Onorevole Silvio Berlusconi annunciava che “chi aveva problemi con la giustizia” non sarebbe stato inserito nelle liste protette consentite dal porcellum.

Fu uno shock, ve lo giuro; riconobbi peró che quella era stata la prima vera vittoria mediatica del MoVimento. Mi resi presto conto, peró, che contemporaneamente era a sua volta partita la macchina del fango, in quanto questa improvvisa bontá verso i cittadini italiani, ovvero quella di non candidare alla guida del Paese gente come Cosentino e Dell’Utri, era stata marcatae dai media come una proposta dell’Illuminato Silvio.

Comunque sia, fu quello il primo segno che le cose stavano cambiando e che il MoVimento, comunque fosse andata poi a febbraio, aveva giá vinto.

Poi nel tempo, come sappiamo, molti sono stati i punti programmatici, e non solo, copiati dai partiti al MoVimento.

Inizió, udite udite, proprio quando il Sig. Letta Enrico, premier incaricato da Napolinkhamon II, propose di tagliare, nel 2008, i vitalizi d’oro ai parlamentari. ‘Nuove disposizioni concernenti il trattamento pensionistico dei parlamentari’ cosí si chiamava la proposta dell’allora vice presidente del Partito Democratico. Peccato peró che 1) il signor Letta scopiazzava il programma che Grillo aveva regalato l’anno prima a Prodi, implorandolo di farlo applicare, e ricevendo in risposta un due di picche, e che 2) Nonostante 3 anni di Governo Berlusconi (ok, erano all’opposizione) e uno e mezzo di Monti (erano in maggioranza) non vi sia traccia di alcun DDL presentato in merito.

Proseguendo nel tempo, incontriamo un volto noto delle promesse elettorali rubacchiate qua e lá, e parliamo di Matteo Renzi, che nella ormai famosa riunione della Leopolda del 2010, annunciava di voler fare una politica senza finanziamenti pubblici. Idem a quanto scritto sopra: copiato paro paro dal programma che Grillo aveva regalato a Prodi e, peggio ancora, ufficialmente da quello del MoVimento Cinque Stelle, fondato il 4 Ottobre del 2009, quindi un anno prima delle mirabolanti proposte di OrzoBimbo mister R.

Tornando allo psiconano e passando per mister R., entrambi presentano ai cittadini italiani le seguenti proposte eccellenti: massimo di due mandati per parlamentare e riduzione degli stipendi. Vi dicono qualcosa, queste fantastiche iniziative?

Scavallando Berlusconi e Renzi, arriviamo a Fratelli d’Italia, veri e propri “ControlCi” della politica: tra le tante proposte che hanno scopiazzato dal nostro programma, segnaliamo la “Revoca delle pensioni d’oro, retaggio della prima Repubblica, pagate con i soldi pubblici”. É affascinante che non si siano nemmeno sforzati di mescolare un po’ le parole della proposta, oppure, e ancor meglio, che dire della proposta di presentare un articolo di legge volto a parlare dell’ “impatto generazionale delle leggi applicate”? (qui si che hanno mescolato tutto, riuscendo alla fine a creare una Supercazzola DOC)

É piuttosto imbarazzante, lo sappiamo.

Ce ne sarebbero altre, di scopiazzature, ma vogliamo farla breve, certi che si é capito esattamente il senso di questo articolo, chiudendo con SEL, la fantastica SEL, che qualche giorno fa ha dichiarato che ” non daremo mai la fiducia a un governo del PD-PDL, ma voteremo i provvedimenti singolarmente per il bene dei cittadini”.

Signore e signori, aprite gli occhi: il MoVimento 5 Stelle é giá un esempio morale da dover seguire, anche se questa scopiazzatura non viene certo applicata per qualche sorta di  pentimento, bensí per andare incontro ai desideri e alle aspettative dei cittadini tutti, elettori o meno del M5S.

I servi del potere e del compromesso sono loro, questi dinosauri della politica, che per mantenere lo status quo, stanno rischiando di fare del bene al Paese, ideale fortemente in contrasto con la loro storia politica.

Copiateci pure, dato che non siete in grado di comprendere cosa sia necessario ai cittadini. Anche se é sbagliato copiare, farete sempre meglio di quanto fatto sin’ora.

[Ci8}

{ThElMan}

http://www.corriere.it/politica/13_aprile_06/berlusconi-finanziamento-pubblico_a42ab8bc-9ecf-11e2-8717-9b3e51409b57.shtml

http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/04/22/news/il_pd_milanese_sulle_barricate_con_il_pdl_nessun_accordo-57192980/

https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/materiali-bg/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf

http://notizie.tiscali.it/articoli/politica/13/02/21/grillo-partiti-copiano.html

http://www.ilgiornale.it/news/interni/pdl-berlusconi-accelera-loperazione-liste-pulite-876634.html

Annunci

One thought on “Gli schiavi di Grillo. Tutti i compromessi del potere.

  1. io comunque penso che GRAZIE ad i ragazzi dell’ M5 la transizione sia, comunque, iniziata…dobbiamo, con calma e serenita’ se e’ possibile…, accompagnarla…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...