VOTO DI SCAMBIO PRIMARIE, SE VOTANO ANCHE I MORTI

morti voto primarie

12 APRILE 2013
(dall’album “IL PD-L, I COMPAGNI DI MERENDE” ===> http://goo.gl/ftu73 )

PD, SE VOTANO ANCHE I MORTI É VERO SUFFRAGIO UNIVERSALE 3.0.

La rete si scatena contro il MoVimento Cinque Stelle, che ha dovuto ripetere le Quirinarie per un attacco di hacker (vedi ==> http://goo.gl/Q6Hb7 ). Un conto é il sarcasmo e la satira, sacrosanti strumenti di libera espressione, un altro é l’attacco a testa bassa di chi denigra soltanto senza, peró, guardare i fatti (certificazione di tale attacco da agenzia terza).

Il problema é che nessuno tende a ricordare che cosa é accaduto alle “parlamentarie” del PD del 29 e 30 Dicembre 2012.
Sappiamo che il PD si é sempre dimostrato, in ogni sua consultazione interna, di facile tendenza imbroglina (vedi http://goo.gl/sieKz), ma per le “parlamentarie” 2012 ha superato se stesso, facendo votare anche i morti.

Esempio eclatante é quello di Caltanissetta, dove il fu canditato Lillo Speziale denunciava che a votare ci andó anche un morto. Speziale presenta ricorso, ma la commissione provinciale lo respinge in quanto presentato con alcuni minuti di ritardo rispetto alla scadenza delle ore 12.00 del 31 dicembre 2012.

Ora, va bene che il suffragio universale é un successo di civiltá, ma qui si supera l’ultraterreno, e questo ci fa sorridere e allo stesso tempo incazzare. Le notizie di questo “scandalino” sono state relegate a qualche edizione locale e a qualche blogger.

Chi ci attacca probabilmente non ricorda, o fa finta di non ricordare, che alle “parlamentarie” del PD del 29 e 30 Dicembre 2012 (ndr. copiate di sana pianta al MoVimento, ma con qualche differenza, cioé che le nostre erano gratuite e che una parte di candidati che saranno poi eletti, vedi Boldrini presidente della Camera, erano state inseriti di forza e non sono passati per la scelta popolare, mentre il MoVimento, tramite le Parlamentarie, ha deciso tutti i suoi candidati tramite voto popolare) ci sono stati brogli che nemmeno nella cosiddetta repubblica delle banane é cosí facile incontrare.

Altro esempio é quello dei 150 voti per SEL espressi in meno di mezz’ora, che quasi nemmeno il voto elettronico avrebbe sfidato il fattore tempo cosí come hanno fatto in provincia di Avellino.

E ancora, ci sono i casi di urne con schede votate in piú rispetto a quelle aventi diritto, come a Sant’Irpino (piú di 600 voti a fronte dei 208 aventi diritto) o a Maddaloni (200 schede in piú).

E scusateci se é poco.

PDuisti, di che moralitá ci parlavate?

Ma fateci il piacere….

{ThElMan}


fonti
http://www.you-ng.it/news/politica-e-attualita/item/5940-brogli-nelle-“parlamentarie”-del-pd-a-caltanissetta-vota-un-morto.html

http://www.casertace.net/ore-1058-primarie-pd-ecco-la-classifica-chi-andra-di-sicuro-in-parlamaneto-chi-e-in-bilico-chi-e-fuori-tutti-i-nomi/

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/01/04/news/primarie_del_pd_accuse_di_brogli_a_caltanissetta_ha_votato_un_morto-49920189/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...